" E' un'illusione che le foto
si facciano con la macchina...
si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa."
Henri Cartier-Besson

Spero che le mie siano di vostro gradimento.



sabato 27 gennaio 2018

La "memoria" si conserva nei Sanpietrini

Nel 2011  siamo stati a Berlino e, passeggiando,  il nosro sguardo è stato colpito da alcuni sanpietrini in ottone con delle scritte. Si tratta delle stolpersteine ovvero  pietre d'inciampo che sono state realizzate da Gunter Deming, un artista tedesco,  per ricordare le vittime del nazismo. La sua idea nasce dal concetto che una persona viene dimenticata quando anche il suo nome è stato cancellato dalla memoria.

Sui  sanpietrini in ottone  c'è scritto “Hier wohnte” che significa Qui abitò seguito dal nome della persona , dalla sua data di nascita e di morte. 
Si trovano sui marciapiedi davanti alle abitazioni in cui vissero  queste persone.
Questi pezzetti di memoria si possono scoprire anche in Austria, Norvegia, Ungheria , Olanda, Belgio, Ucraina, Repubblica Ceca. E , dal 2012,  anche a Roma  sono stati posati 72 sanpietrini in occasione della terza edizione di Memorie D'Inciampi. Un gesto per ricordare tutte quelle persone che furono ridotte a semplici numeri.

2 commenti:

  1. Bella iniziativa. Bisogna sempre tenere viva la memoria!
    Ciao Stefania

    RispondiElimina
  2. Ottima iniziativa per continuare a ricordare, ciao buona serata, Angelo.

    RispondiElimina

grazie