musica

" E' un'illusione che le foto
si facciano con la macchina...
si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa."
Henri Cartier-Besson

Spero che le mie siano di vostro gradimento.



venerdì 31 gennaio 2014

I luoghi del processo di Norimberga (dicembre 2013)

A dicembre scorso siamo stati a Norimberga. Il tragico capitolo della dittatura nazista e dei crimini perpetrati agli Ebrei  viene documentato  nel museo "Memorium Nürnberger Prozesse" ospitato nel Palazzo di Giustizia, in cui nel 1946 vennero processati i criminali del regime nazista.
Prima di partire avevo voluto documentarmi vedendo il film Vincitori e Vinti con Spencer Tracy e Marlene Dietrich.  Nel 1948, un magistrato americano, interpretato da Tracy,  deve giudicare quattro "colleghi" tedeschi accusati di aver applicato leggi  inique al punto da aver consentito  orrende sperimentazioni mediche su prigionieri e favorito la persecuzione del popolo ebreo. Ma naturalmente nessuno sapeva niente.....Tutti erano all'oscuro....
Con la metro U1, fermata Barenschanze, si raggiunge il Tribunale di Norimberga. Noi siamo andati di domenica perchè la "famosa sala 600", dove si svolse il processo,  viene utilizzata durante la settimana  per le udienze  e spesso potrebbe non essere  visitabile. Ci hanno fornito un'audioguida  per poter vedere non solo quest'aula  ma anche seguire un percorso attraverso dei pannelli illustrativi corredati da foto e filmati. Ci vogliono circa due ore per poter  visionare  tutto con una certa attenzione.
Indirizzo:
Bärenschanzstraße 72 
 
Sala  600 dove si svolse il Processo di Norimberga





facciata esterna del Palazzo di Giustizia


Le quattro finestre dell'aula 600

sabato 18 gennaio 2014

Via dei Diritti dell'Uomo a Norimberga (dicembre 2013)

In via Kartäusergasse 1 si trova il Museo  Nazionale Germanico che  custodisce 1.200.000 pezzi ed è   considerato il più ricco museo storico-culturale della Germania.
Qui l’artista israeliano Dani Karavan creò nel 1993 la Via dei Diritti dell’Uomo.   Essa è costituita  da  trenta elementi: un grande arco, una fila di ventisette colonne di calcestruzzo bianco, due lastre sul suolo e un albero.   Il tutto rappresenta i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo emanati  dalle Nazioni Unite nel 1948. Ogni elemento contiene i termini della versione abbreviata di un articolo in tedesco e in un' altra  lingua straniera. La prima colonna mostra un testo in tedesco ed in ebraico. Le altre lingue rappresentate sono quelle dei popoli che hanno sofferto e che soffrono della violazione dei diritti dell’uomo.

Museo Nazionale Germanico


sabato 11 gennaio 2014

Mostra del grande documentarista "Nomachi" a Roma

In mostra a Roma la più Grande Esposizione del documentarista Kazuyoshi Nomachi. Duecento  bellissime foto scattate durante i suoi viaggi sulle vie del sacro, dal Sahara alle Ande, dal Nilo alle sponde affollate del mistico Gange. La gentilezza dei popoli incontrati sulla strada, i volti sconosciuti, i paesaggi sconfinati. Cercherò di non perdermi questo viaggio. La mostra chiuderà il 4 maggio 2014.
Roma, La Pelanda – Centro di Produzione Culturale, P.zza O. Giustiniani, 4
Una ragazza nomade con il volto cosparso di una sostanza protettiva durante un pellegrinaggio, Tibet 1990  

mercoledì 8 gennaio 2014

Frauenkirche a Norimberga (dicembre 2013)


Ogni giorno alle 12 si aziona il carillon con la sfilata delle statue di sette principi elettori (gli arcivescovi di Magonza, Colonia e Treviri, il re di Boemia, il duca di Sassonia, il margravio di Brandeburgo ed il conte del Palatinato) che si inchinano davanti all’imperatore. La scena evoca la Bolla d'oro con cui l'imperatore Carlo IV nel 1356 decretava che ogni re o imperatore neoeletto doveva indire la prima riunione del governo a Norimberga.