musica

" E' un'illusione che le foto
si facciano con la macchina...
si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa."
Henri Cartier-Besson

Spero che le mie siano di vostro gradimento.



martedì 29 marzo 2011

Ston (Croazia 2006)

Muraglia di Ston
Ston  (Croazia) è una cittadina fortificata situata a soli 5 km dalla strada litoranea adriatica nel punto dove la penisola di Peljesac si unisce alla terraferma. Ston è formata da due cittadine Ston o Veli Ston che è rivolto verso il mare e Mali Ston sul lato del canale della Neretva. Entrambe le cittadine sono collegate da un antica muraglia lunga 5 km, chiamata “La muraglia cinese d’Europa” per la sua monumentalità. Le mura furono costruite per separare Peljesac dalla terraferma e per proteggerla. Veli Ston con la sua la struttura urbanistica assomiglia alla città di Dubrovnik e Mali Ston è circondata dalla natura incantevole che insieme all’architettura pittoresca della città crea un’unica armonia.
La muraglia cinese d'Europa a Ston
Saline (sulla destra)  a  Mali Ston

venerdì 25 marzo 2011

Trieste

Parco del Castello di Miramare

Parco del Castello di Miramare

Parco del Castello di Miramare

Porto turistico

giovedì 24 marzo 2011

Isola di Korcula (2006)

Panorama di Korcula
Baia di Pavja
Baia di Pavja
Dopo un temporale
Racisce

martedì 22 marzo 2011

Isola di Rodi (luglio 2002)

Lindos

Ingresso all'Acropoli di Lindos

 Baia di Lindos
Spiaggia di Lindos

domenica 20 marzo 2011

Turi in provincia di Bari(Puglia)

Turi (Tùre in dialette trìise/in dialetto turese) è un comune italiano  della provincia di Bari in Puglia. Sorge a 31 km da Bari, sui primi contrafforti dell'altopiano della Murgia ed è noto per la coltivazione di mandorle e di ciliegie

.
Il Palazzo dei Marchesi Venusio ha origini che risalgono al Medioevo, più precisamente nel periodo del normanno Tommaso da Frassineto (XI-XII sec.), primo dominus di Turi. Il Castello si ampliò con gli Svevi e gli Angioini, ma probabilmente solo con l'insediamento, nel 1547, del nuovo feudatario Francesco Moles (originario di Gerona, Spagna), l'edificio dovette assumere le fattezze di una fortezza-palazzo, con nuove torri e nuovi corpi di fabbrica.

Nella seconda metà del 1700, il passaggio del feudo dai Moles a Ottavio Venusio di Matera, comportò una profonda trasformazione del palazzo che venne in parte demolito per assumere l'aspetto di fastosa dimora barocca che ancora oggi possiamo ammirare, con il monumentale ingresso nella bella piazza cap. Colapietro, le balconate, i finestroni e le artistiche ringhiere.

Negli ultimi anni del '900 la dimora feudale, fatta oggetto di ampi lavori di restauro, è stata destinata a struttura turistico-alberghiera.